Anfiteatro aperto a Est, esposizioni sempre diverse, suoli di pura craie a che a volte si alternano ad argilla. Cramant è protetto da Mont de Saran, più a Nord, e questo fa sì che si crei un microclima unico ed equilibrato, immune da intemperie e capace di donare ai vini equilibrio, misurata nervosità, insieme a florealità e un affascinante tratto esotico. Abbraccia il sud di Chouilly, formando un grande anfiteatro con i vigneti prevalentemente affacciati a sud/sud-est ed è composto da una serie di piccoli coteaux mediamente ripidi, con una pendenza che varia dal 40% all’8%, dove le esposizioni diverse si combinano in maniera sempre differente, permettendo di avere vini con innumerevoli sfumature. Le vigne sono illuminate dal sole per la maggior parte della giornata ed è proprio qui, dove il gesso affiora, che lo Chardonnay trova le condizioni ideali per dare il meglio di sé. I vini di Cramant sono caratterizzati dalla complessità, dall’ossatura minerale crayereuse, dal carattere agrumato, teso ed elegante e dalla raffinata florealità. Di Pinot Noir qui non c’è proprio traccia, troviamo invece una piccolissima percentuale di Meunier.